Fatti mandare dalla mamma a prendere il Latte!

Il latte è uno degli alimenti più semplici a cui veniamo a conoscenza appena nati: esso  risponde in maniera ineguagliabile ai bisogni ed alla crescita del bambino. Quando però, nella storia dei secoli, è iniziato il suo uso alimentare?

Un po’ di storia:

Dobbiamo tornare indietro di circa 8000 anni per accorgerci che già gli uomini della Mesopotamia cercavano di lavorare il latte per fini alimentari. Numerose testimonianze religiose e letterarie confermano che, in Grecia, il latte era molto amato ed apprezzato: nell’Odissea, Polifemo viene raccontato nella sua grotta che munge le pecore belanti e Aristotele, narra in maniera dettagliata in una sua opera la tecnica di coagulazione del latte tramite l’uso del succo di fico. Nell’antica Roma invece, si iniziò a consumare latte bovino ed, in quel periodo, si perfezionarono le tecniche casearie che per la prima volta vennero diffuse in tutto l’impero. Anche Romolo e Remo devono ringraziare proprio il latte tramite cui, la Lupa riuscì a nutrirli per salvarli da una morte certa!

Dobbiamo poi arrivare a fine ‘800 per incontrare le prime tecniche di pastorizzazione del latte: si iniziò a farlo riscaldare ad alte temperature capaci di uccidere i microbi ed aumentare la sua durata. Nel 1929 circa, in seguito ad il decreto sulle norme igieniche, iniziò la produzione di latte pastorizzato in bottiglia di vetro. La sterilizzazione (trattamento U.H.T. ) è introdotta negli anni sessanta e consiste nel portare il latte a temperature di 150 gradi circa per due o tre secondi, iniettando il calore sotto forma di vapore in modo diretto nel prodotto. Questo meccanismo distrugge tutti i microorganismi che sarebbero in grado di riprodursi a temperatura ambiente. Grazie ad esso inoltre il latte può essere oggi conseravato per più di tre mesi.

Il latte Milano:

Al Baretto, il latte non manca mai e soprattutto quello ”Milano” della Latteria Soresina è un’istituzione.

La cooperativa Latteria Soresina, nata nel 1900, vanta di una storia tutta Italiana, anzi Lombarda. Il gruppo, oggi, è tra i primi tre poli di raccolta di latte Italiano. Il suo costante impegno, passa attraverso il rispetto dell’ambiente, l’utilizzo delle energie rinnovabili e una costante attenzione all’innovazione di prodotto. Ogni giorno lavora circa 1200 tonnellate di latte ed oltre alla grande distribuzione si occupa di servire negozi, pasticcerie e bar: anche il Baretto!

Gustoso, sano e di prima qualità, è uno degli alimenti più completi: è ricco di calcio, vitamina D, B e contiene tutti gli aminoacidi che servono al nostro organismo per rimanere in buona salute.

Cosa aspettate allora ad ordinare un buon cappuccino? Anche il latte macchiato è ottimo, e se abbinato ad una calda brioche è la combinazione perfetta per una colazione all’italiana. Ci vediamo al Baretto!

fonti:

http://www.latteriasoresina.it

http://www.teatronaturale.it/tracce/cultura/1062-storia-del-latte-e-dei-suoi-tanti-usi.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...